POWr Hit Counter

Sviluppo nostra apertura di 1NT interferita dagli avversari.

Sviluppo nostra apertura di 1NT interferita dagli avversari.


Abbiamo visto che gli analisti mettono a disposizione una vasta varietà di convenzioni con l’unico scopo di rendere più difficoltoso lo sviluppo dell’apertura di 1NT. Dobbiamo quindi essere preparati al fatto che gli avversari, per lo meno quelli più agguerriti, non perderanno l’occasione di disturbare la nostra apertura di 1NT con un intervento, naturale od artificiale che sia.
La tendenza moderna consiste nell’impiegare delle risposte in sottocolore in caso d’intervento avversario. Questa tecnica iniziata dai grandi Campioni Bocchi-Duboin è ormai parecchio diffusa, per lo meno ad un certo livello. L’impiego del sottocolore è parecchio efficace perché tende a fare in modo che l’apertore sia il dichiarante così che ad attaccare sia proprio l’interferente evitando così l’attacco, spesso fastidioso, del compagno dell’interferente nel colore palesato da quest’ultimo.
Usare la tecnica delle risposte in sottocolore comporta pero’ l’apprendimento di 3 o 4 pagine di sviluppi licitativi che non tutti sono disposti a memorizzare. Ai bridgisti più ambiziosi raccomandiamo senz’altro le soluzioni dei nostri due Campioni che sono esposte in dettaglio nel libro “Il Sistema Bocchi-Duboin“ edito da Mursia.
Ai bridgisti più “ruspanti” e meno inclini allo studio , proponiamo invece una soluzione più rozza ma senz’altro più semplice:
W      N      E      S
-      1NT    X     XX = 8+ HCP su cui Nord licita un nobile 4° se ce l’ha o
                                  2NT senza nobile 4° .
                  X      2x = 5-7 HCP e 5°+onorato nel palo detto
                  2x     X  = 8+ HCP senza fermo in x.
                  2x   2NT= 8+ HCP con fermo in x
                  2x   2y o 3y = 5-7 HCP e palo onorato 5°+
Le risposte di Sud, dopo l’intervento, tendono a chiarire all’apertore la forza della mano del rispondente in modo da evitare incresciosi malintesi. Permettono inoltre all’apertore di poter trasformare il X informativo in punitivo nel caso ce ne fosse l’opportunità. Danno infine all’apertore l’informazione, a volte cruciale, circa il fermo nel palo d’intervento. Quanto sopra esposto vale solamente in caso d’intervento naturale. Qualora l’intervento fosse invece artificiale, le cose si complicano perché si tratta, di solito, d’interventi in bicolore ed in questo caso sono necessari accordi precisi tra i due compagni circa il significato delle risposte. In assenza di tali accordi precisi, il X od il XX mostrano 8+ punti mentre la licita di un nuovo palo mostra un punteggio 5-7 e palo onorato 5°+
Come avevo anticipato la tecnica usata è piuttosto rozza ma permette comunque di fissare almeno uno spartiacque tra mani positive e mani competitive.

 

 Back

 

 

 

© 2022 Gianantonio Castiglioni. All Rights Reserved. Designed By Meridian Dynamics

Please publish modules in offcanvas position.